26.10.2019

presso Uqido. Padova, Italy

Ideato nel 2003 in Canada, Timeraiser consiste in un’asta d’arte silenziosa in cui i partecipanti che vogliono aggiudicarsi una o più opere d’arte non offrono denaro, ma tempo da dedicare a una locale organizzazione non profit. Oltre a sostenere il lavoro di artisti emergenti (le opere selezionate sono acquistate dagli organizzatori), Timeraiser vuole promuovere e valorizzare il volontariato a livello nazionale e nelle comunità locali.

20

ARTISTI

12

ASSOCIAZIONI

262

PARTECIPANTI

1825

ORE OFFERTE

COME FUNZIONA?

1. Prenota la partecipazione

Sarà possibile effettuare on-line l'iscrizione all'evento. Le prenotazioni apriranno dal 3 ottobre.

Prenota il tuo posto ora

2. Conosci le associazioni

Il giorno dell'evento, prima dell'asta, avrai modo di conoscere le associazioni per capire quella più vicina a te

3. Comincia l’asta: piazza l’offerta

Aggiudicati la tua opera d’arte preferita con rilanci di 5 ore di volontariato. Per formalizzare la tua offerta inserisci nel cartoncino, di fianco l'opera, il tuo nome e la mail.

4. Dopo l’evento: riscatta l’opera

Completa le ore di volontariato presso l’associazione preferita e ritira l’opera.

Organizzazioni
Non
Profit

PILLOLE DAI NOSTRI VOLONTARI

RobertaNuova volontaria

Mi chiamo Roberta, ho quasi quarant'anni e non avevo mai fatto volontariato, anche se ci avevo pensato spesso. Un giorno, spulciando tra gli eventi culturali di Padova, ho notato l'asta di beneficenza organizzata da Timeraiser. Uno dei quadri in esposizione ritraeva una ragazza che assomigliava molto a una mia amica, così ho deciso di partecipare per poterglielo regalare.
L'asta non l'ho vinta, ma mi ero ormai abituata all'idea che sarei andata a fare volontariato e così...eccomi a Mimosa.

RobertaIl futuro

Quando una ragazzina che potrebbe odiarti perché la costringi a lavorare ti manda invece dei meme in chat, vuol dire che qualcosa ha funzionato. Purtroppo abbiamo dovuto interrompere i contatti per via dell'epidemia, ma spero di ritrovarla quando tornerò, per vedere se qualcosa è cambiato e se vogliamo cambiare qualcos'altro insieme. E spero di trovare altri accolti e accolte a cui poter dare una mano in qualche modo!

RobertaInsegnare

Ho messo a disposizione l'unica cosa che so fare: insegnare.
Abbiamo fatto alcuni tentativi per scoprire chi potevo aiutare. Ho portato O. a vedere una mostra, ho trascorso del tempo con M. per farlo parlare il più possibile in italiano, ho passato dei pomeriggi e un paio di sere con tutti gli accolti e le accolte per vedere se qualcuno o qualcuna voleva approfittare del mio tempo, ma alla fine il mio “scopo” nell'associazione è stato affiancare A. nello studio.

RobertaOltre il volontariato

A. è una ragazza estremamente intelligente e sveglia ma che, come si dice nell'ambiente, “non si applica”. Il mio compito era obbligarla a sedersi alla scrivania e a studiare per più di cinque minuti di fila. L'ho aiutata a capire i passaggi più ostici dei libri di testo, l'ho obbligata a studiare anche in mia assenza, ma soprattutto ho cercato di insegnarle un metodo che le sia utile per sempre. Finché facevamo questo, abbiamo finito per chiacchierare, scherzare, andare a farci un giro in centro, mandarci messaggi su Whatsapp.

Impact for
NON-PROFITS

Nuovi e motivati volontari per le associazioni

Impact for
PARTICIPANTS

L’impegno nel sociale premiato con l’arte

Impact for
ARTISTS

Acquistiamo le opere degli artisti selezionati